Trasporto aereo

Tutto sui trasporti non milanesi, viabilità, aeroporti, porti, ...

Moderators: Hallenius, teo

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Fri 14 May 2021; 10:49

La discontinuità economica non è una sorta di "punizione" della UE nei confronti di Alitalia, ma è una necessità di ITA.
Se ITA volesse operare in continuità con Alitalia SAI sarebbe poi tenuta a restituire gli aiuti di stato illegali finora percepiti dall'ammistrazione straordinaria (900+400 milioni+interessi).
Comunicazione della Commissione sul recupero degli aiuti di Stato illegali e incompatibili (2019/C 247/01) wrote:Se, nella fase di esecuzione della decisione di recupero, l’aiuto non può essere recuperato presso il beneficiario iniziale ed è stato trasferito a un’altra impresa, lo Stato membro dovrebbe estendere il recupero all’impresa che fruisce effettivamente del vantaggio a seguito del trasferimento delle attività e garantire che l’obbligo di recupero non sia eluso


Al netto di miracoli politici ITA resterà una scatola vuota. Se discontinuità deve essere, questa andrà ad impattare anche sulle certificazioni, che la nuova azienda non ha e per le quali è necessario molto tempo, in particolare per quanto riguarda le ETOPS che sono fondamentali per volare con i twinjet su aree con scarsa presenza di aeroporti adeguati agli atterraggi di emergenza. (E sì, il discorso è diverso rispetto al 2008).
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Mon 07 June 2021; 22:09

Dopo un iter piuttosto lungo è arrivata la firma sul Comprehensive Air Transport Agreement tra UE e ASEAN.
ASEAN, EU conclude the world’s first bloc-to-bloc Air Transport Agreement
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Wed 09 June 2021; 1:57

Chiedo delucidazioni a qualcuno con conoscenza in materia. Da qualche mese sto notando fascia oraria 5 - 7 ( e ultimamente anche 5 - 10) aerei passeggeri e cargo che effettuano rotte un po' insolite (in zona Corsico, Trezzano sul naviglio), sia per l'orario dato il basso traffico, sia per la provenienza (la destinazione credo sia malpensa), sia per il periodo di scarso traffico che dovrebbe fare preferire rotte molto più corte e dirette. Idem in fascia pomeridiana in zona Milano nord. In pratica vedo fare giri strani in avvicinamento con curve finali maestose per posizionarsi all'atterraggio.

Questa è attualmente la situazione di Sea, e dal comune non si sente nulla al riguardo.

https://www.travelquotidiano.com/traspo ... qid-400792
MMMM
 
Posts: 2250
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby D960 » Wed 09 June 2021; 11:36

MMMM wrote:Chiedo delucidazioni a qualcuno con conoscenza in materia. Da qualche mese sto notando fascia oraria 5 - 7 ( e ultimamente anche 5 - 10) aerei passeggeri e cargo che effettuano rotte un po' insolite (in zona Corsico, Trezzano sul naviglio), sia per l'orario dato il basso traffico, sia per la provenienza (la destinazione credo sia malpensa), sia per il periodo di scarso traffico che dovrebbe fare preferire rotte molto più corte e dirette. Idem in fascia pomeridiana in zona Milano nord. In pratica vedo fare giri strani in avvicinamento con curve finali maestose per posizionarsi all'atterraggio.
https://www.travelquotidiano.com/traspo ... qid-400792


Saranno Sid e Star utilizzate quando il traffico è più blando.

EDIT: ora che mi viene in mente guardando Flight Radar, potrebbe essere dovuto al fatto che si paghino meno tasse di rotta verso Est. Se non erro, in Croazia siamo sui 45 euro mentre in Italia con ENAV sugli 80 circa.

Image

MMMM wrote:Questa è attualmente la situazione di Sea, e dal comune non si sente nulla al riguardo.
https://www.travelquotidiano.com/traspo ... qid-400792

Direi che la pandemia non ha certamente aiutato, se poi anche il cliente che detiene maggiori slot non paga come sta accadendo in altri aeroporti, stiamo freschi!
User avatar
D960
 
Posts: 42
Joined: Thu 12 January 2017; 20:36

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Thu 10 June 2021; 2:10

Guardando un po' in flight radar, ho notato che buona parte dei voli la prende bella larga in barba a fattori di consumo carburante e di inquinamento. Ho notato in particolare un brindisi - milano malpensa che già di suo non credo abbia margini eccessivi di guadagno, arrivare praticamente in Albania e da li risalire per poi deviare attraversando la pianura padana passare in zona Milano sud e poi deviare nuovamente verso malpensa. A coronare il tutto noto che si parla di una compagnia non di bandiera, che non va a linate ma nella giungla (in senso di presenza di vettori) di malpensa, effettuando una rotta nemmeno ad alto margine di guadagno, prendendola bella larga e comunque presentando bilanci in positivo?
Ti chiedo se sei a conoscenza se anche l'ex compagnia di bandiera percorre queste rotte, ed eventualmente della differenza di costi tra Italia e altri paesi.

Riguardo il comune sarebbe bene mettere a conoscenza i cittadini dei motivi del bilancio in rosso delle aziende, e spiegare da dove prenderanno i soldi mancanti invece di promettere da anni linee metropolitane in provincia e poi nemmeno improntare la loro realizzazione (senza neanche pensare di risolvere i guai ferroviari che affliggono la città e relativa area metropolitana).
MMMM
 
Posts: 2250
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Thu 10 June 2021; 16:34

La rotta ortodromica non è necessariamente quella più economica e meno "assetata di carburante", insistono infatti altre variabili come ad esempio le condizioni meteorologiche (ecc...).

Chi vuole evitare parzialmente lo spazio aereo italiano, tra Milano e la Puglia, solitamente entra in quello croato all'altezza di Pola/Rovigno e ne esce nei pressi di Dubrovnik, non si va in Albania.

Sotto gli 11.000 m gli aerei devono rispettare le aerovie, che peraltro nelle SID/STAR sono anche forzate in base ai way point di accesso alle piste.

Il risparmio sul costo di sorvolo, in particolare nel caso croato, è superiore all'eventuale aggravio dei costi del carburante (che come già scritto non è comunque scontato). Dunque l'aerolinea non è in attivo nonostante la rotta più lunga, ma anche in ragione della stessa.

Wizz, Ryanair ed Easyjet non utilizzano esclusivamente la rotta croata, ma anche quella italiana in ragione delle numerose variabili che si possono presentare (traffico aereo, condizioni metereologiche...)

Alitalia solitamente utilizza lo spazio aereo italiano, nell'ultima settimana è transitata attraverso quello croato solo con l'AZ1651 del sei giugno.

Di seguito trovi le tariffe nazionali per il sorvolo. Per il calcolo vanno inserite nella formula (distanza in km/100)*((MTOW/50)^(1/2))*tariffa.
Image
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby LUCATRAMIL » Mon 14 June 2021; 7:57

Manca la colonnina relativa al sorvolo di casa mia...
In Tram we trust.
"L'attesa della pizza é essa stessa una pizza" (Lucatramil, 2013)
Comprate europeo!
LUCATRAMIL
 
Posts: 3878
Joined: Wed 02 August 2006; 13:40
Location: MILANO

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Sun 04 July 2021; 21:12

Hallenius wrote:La rotta ortodromica non è necessariamente quella più economica e meno "assetata di carburante", insistono infatti altre variabili come ad esempio le condizioni meteorologiche (ecc...).

Chi vuole evitare parzialmente lo spazio aereo italiano, tra Milano e la Puglia, solitamente entra in quello croato all'altezza di Pola/Rovigno e ne esce nei pressi di Dubrovnik, non si va in Albania.

Sotto gli 11.000 m gli aerei devono rispettare le aerovie, che peraltro nelle SID/STAR sono anche forzate in base ai way point di accesso alle piste.

Il risparmio sul costo di sorvolo, in particolare nel caso croato, è superiore all'eventuale aggravio dei costi del carburante (che come già scritto non è comunque scontato). Dunque l'aerolinea non è in attivo nonostante la rotta più lunga, ma anche in ragione della stessa.

Wizz, Ryanair ed Easyjet non utilizzano esclusivamente la rotta croata, ma anche quella italiana in ragione delle numerose variabili che si possono presentare (traffico aereo, condizioni metereologiche...)

Alitalia solitamente utilizza lo spazio aereo italiano, nell'ultima settimana è transitata attraverso quello croato solo con l'AZ1651 del sei giugno.

Di seguito trovi le tariffe nazionali per il sorvolo. Per il calcolo vanno inserite nella formula (distanza in km/100)*((MTOW/50)^(1/2))*tariffa.
Image


Giramola in tutte le salse ormai, e la direzione è sempre la stessa e coerente da tempo.

A conferma:

https://www.ansa.it/sito/notizie/econom ... d0c99.html

In pratica uno compra un biglietto di una compagnia in amministrazione straordinaria che è ormai divenuta ordinaria, tutti sanno che è tenuta viva in tutti i modi possibili e immaginabili, e dovesse mai fallire o chiudere qualche rotta di cui ha venduto i biglietti, ci sarà sempre pantalone (che in questo caso si chiama anche recovery found) a pagare quei biglietti. Questi non pagano neanche gli aeroporti dove atterrano e gli viene data la possibilità di vendere biglietti, mi chiedo enac dove è, sempre pronta quando necessario a sospendere e ritirare licenze.
MMMM
 
Posts: 2250
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Sun 04 July 2021; 21:28

MMMM wrote:Giramola in tutte le salse ormai, e la direzione è sempre la stessa e coerente da tempo.

A conferma:

A conferma di cosa?
Ti rendi conto che la vicenda dei biglietti non c'entra assolutamente nulla con la domanda sulle rotte che hai posto e alla quale io ho risposto puntualmente?

Il problema è che come al solito ti piace fare dietrologia e avevi già stabilito che una rotta più lunga dovesse essere a priori svantaggiosa a livello economico ed ecologico (con tutto ciò che secondo te doveva implicare per Alitalia, vero obiettivo della tua domanda pseudo ecologista).
La risposta non ti è piaciuta e allora la butti in caciara, come al solito.
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Mon 05 July 2021; 2:37

Tra le righe vai a dare dell'idiota a qualcun altro, poi continua pure a guardare le pagliuzze e a non vedere le travi (da molti anni aggiungo). C'è tanto di quel materiale volendo che non serve buttare in caciara proprio niente.
Della tua amata, non ti è ancora chiaro che me ne frega nulla? Tra l'altro mi hai fatto proprio ricordare tutta una questione che venne fuori in un' assemblea e sulle decisioni prese riguardo le rotte, che mi ha tolto i dubbi che avevo.
Il tuo accusarmi di pseudo ecologismo conferma la tua poca conoscenza della materia.
MMMM
 
Posts: 2250
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Mon 05 July 2021; 12:20

1) Io non ho dato dell'idiota a nessuno.

2) Hai posto una domanda sulle rotte assumendo a priori conclusioni errate "in barba a fattori di consumo carburante e di inquinamento" e inserendo, per puro spirito polemico, Alitalia nel calderone.

3) Della "mia amata" non te ne frega niente?
MMMM wrote: A coronare il tutto noto che si parla di una compagnia non di bandiera, che non va a linate ma nella giungla (in senso di presenza di vettori) di malpensa, effettuando una rotta nemmeno ad alto margine di guadagno, prendendola bella larga e comunque presentando bilanci in positivo?
Ti chiedo se sei a conoscenza se anche l'ex compagnia di bandiera percorre queste rotte, ed eventualmente della differenza di costi tra Italia e altri paesi.

Mi sembri un tantino ossessionato se riesci ad inserirla anche in una domanda del genere, facendo peraltro dietrologia come al solito.

4) Le tue preoccupazioni sull'inquinamento decadono quando ci si rende conto che stai in realtà subdolamente cercando un pretesto per polemizzare su Alitalia.
"A conferma" del tuo reale intento:
MMMM wrote:Giramola in tutte le salse ormai, e la direzione è sempre la stessa e coerente da tempo.


5) Visto che esistono argomenti fattuali su cui è possibile criticare l'operato dell'azienda e del MISE, non c'è bisogno di inventarseli.
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Tue 06 July 2021; 4:00

Capisco cosa dici, basta solo dimostrare il contrario ai tuoi punti elencati.

Definizione di dietrologia: Nel linguaggio giornalistico, la ricerca, talvolta ossessiva e cervellotica, nell'interpretazione o nell'analisi di fatti, eventi o comportamenti, spec. politici, di quanto ‘sta dietro’, cioè dei motivi veri o presunti che li hanno determinati o che essi nascondono.

Ti ripeto che non c'è bisogno di fare nessuna dietrologia, parlano già da soli i fatti passati, presenti e le decisioni che si stanno prendendo per il futuro.
Poco piacevole anche il guaio lasciato al Comune di Sesto San Giovanni con la vecchia Sede, il poco che stanno facendo per risolvere il problema e i costi che sta sostenendo il Comune. L'unico problema sembra essere ridurre il meno possibile il personale, farla digerire ai sindacati, e schivare questa e quella elezione in corrispondenza delle varie scelte.
Nel frattempo ne evidenzio un'altra:
https://www.sardiniapost.it/economia/ai ... avoratori/

Il tutto per arrivare al 31/12 con un'altra richiesta di proroga, vorrei capire chi è disposto a rilanciare una compagnia che vuole una base ad Olbia (tra i motivi per i quali gli arabi hanno chiuso baracca in 2 giorni). Queste sono ingiustizie in un Paese dove ogni giorno persone vengono lasciate a casa dal lavoro con una pedata nel c..o, ed è tanto se riescono a recuperare gli ultimi stipendi, ferie, tfr, ecc.
I vettori si stanno tutti riposizionando e ripartendo, e proseguono con la loro storia, qui ci si inchioda agli stipendi di diritto dati da Aziende ormai necessarie a pochi o addirittura già chiuse da un anno e mezzo.
MMMM
 
Posts: 2250
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Wed 07 July 2021; 16:35

Basta solo evitare di essere tendenziosi.
Se poni una domanda presupponendo un assioma che per te dimostra determinate evidenze e ti si fa notare il contrario, non puoi rispondere in questo modo:
MMMM wrote:Giramola in tutte le salse ormai, e la direzione è sempre la stessa e coerente da tempo.

Per il semplice fatto che non ho rigirato nulla e che il tuo assioma è errato.

Se non c'è bisogno di fare dietrologia, non la fare.

La sede di Sesto San Giovanni, come l'edificio H di via Marchetti a Roma e svariati altri cespiti, è nelle disponibilità della amministrazione straordinaria di Alitalia-LAI. Quindi "Stanno" chi? Non è un bene nella disponibilità di Alitalia-SAI che quindi non può essere chiamata in causa.
La gestione commissariale di AZ-LAI ha come obiettivo, posto dal governo, quello della vendita dei cespiti aziendali rimasti nella badco del 2008, e lentamente è quello che stanno facendo (basta verificare sull'apposito sito le vendite concluse negli anni).
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

Re: Trasporto aereo

Postby MMMM » Fri 23 July 2021; 3:45

Hallenius wrote:La sede di Sesto San Giovanni, come l'edificio H di via Marchetti a Roma e svariati altri cespiti, è nelle disponibilità della amministrazione straordinaria di Alitalia-LAI. Quindi "Stanno" chi? Non è un bene nella disponibilità di Alitalia-SAI che quindi non può essere chiamata in causa.
La gestione commissariale di AZ-LAI ha come obiettivo, posto dal governo, quello della vendita dei cespiti aziendali rimasti nella badco del 2008, e lentamente è quello che stanno facendo (basta verificare sull'apposito sito le vendite concluse negli anni).


Incredibile quello che hai scritto! Ragiona così che intanto una delle tante Whirlpool di turno ha già chiuso Napoli da anni! i politici e i sindacati impegnati a difendere e ottenere prontamente altro, se ne stanno accorgendo oggi, e ancora non si convincono che sia la realtà dei fatti.
Questa è la novità di oggi (sempre per seguire la famosa stessa direzione di marcia):

https://www.corriere.it/economia/aziend ... 4688.shtml

Vorrei sapere per quanto ancora dobbiamo mantenerli, l'attuale governo addirittura anticipa le scadenze e ha unito nel minestrone anche meridiana, già chiusa da un anno e mezzo.

Sarò anche tendenzioso, attualmente sto solo pagando come gli altri italiani. Bisogna anche tacere???
MMMM
 
Posts: 2250
Joined: Fri 14 July 2006; 13:59

Re: Trasporto aereo

Postby Hallenius » Fri 23 July 2021; 11:57

Incredibile quello che ho scritto?
Come se fosse una convinzione mia che un cespite di Alitalia-LAI in A.S. non possa essere gestito da SAI (che è una società diversa e non collegata alla prima);
Come se avessi deciso io di dare come obiettivo a quella A.S.quello della liquidazione dei beni (pensa, in realtà fu il governo Berlusconi IV).
Qui non ci sono ragionamenti o convinzioni personali, si tratta semplicemente di dati e informazioni oggettivi e reali.

Di Whirlpool (che non c'entra nulla col topic) i sindacati non si sono accorti oggi, basta chiedere a Marco Bentivogli tanto per fare un esempio.

Nessuno ha scritto che tu debba tacere, ti è stato scritto di evitare di inventare.

(Eventuali prossime polemiche sterili finiranno nel cestino. Se hai capito bene, altrimenti problemi tuoi)
Aliena vitia in oculis habemus a tergo nostra sunt
User avatar
Hallenius
Moderatore
 
Posts: 1620
Joined: Fri 13 September 2013; 0:42

PreviousNext

Return to Trasporti in generale

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests