Nuove linee filoviarie e modifiche

Proposte sensate (ma anche fantasiose) per creare la linea o la rete che vorresti...

Moderators: Hallenius, teo

Postby jumbo » Wed 14 February 2007; 15:31

Prometheus wrote:E pensare che ci sono tecnologie derivate da fonti rinnovabili che potrebbero migliorare l'ambiente generando oltretutto un risparmio non disprezzabile :roll: :lol:

già, per muovere un filobus credo che basterebbe soltanto qualche campo di calcio coperto di pannelli solari...
jumbo
 
Posts: 9177
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Postby S-Bahn » Wed 14 February 2007; 15:42

In relatà il discorso era sulle emissioni a livello strada, che è un obiettivo.
Le emissioni del sistema in generale sono un altro obiettivo, diverso dal primo, e non è per nulla scontato un grande vantaggio ecologico del filobus rispetto a questo secondo obiettivo, così come non è così scontato (ma dicendolo verrò ricoperto di insulti...) che i pannelli solari in tutta la durata del loro ciclo di vita abbiano un saldo positivo per l'ambiente ripetto ad altre forme di produzione.
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51924
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Postby MünchnerFax » Wed 14 February 2007; 15:53

jumbo wrote:già, per muovere un filobus credo che basterebbe soltanto qualche campo di calcio coperto di pannelli solari...

Oppure una pala eolica (per non più di quattro o cinque vetture, non considerando le perdite dalla produzione alla linea e sperando che il vento soffi costante, magari un po' più forte in ora di punta :wink: ).
MünchnerFax
 
Posts: 1362
Joined: Thu 08 February 2007; 10:35
Location: München

Postby Prometheus » Wed 14 February 2007; 17:03

S-Bahn wrote:In relatà il discorso era sulle emissioni a livello strada, che è un obiettivo.
Le emissioni del sistema in generale sono un altro obiettivo, diverso dal primo, e non è per nulla scontato un grande vantaggio ecologico del filobus rispetto a questo secondo obiettivo, così come non è così scontato (ma dicendolo verrò ricoperto di insulti...) che i pannelli solari in tutta la durata del loro ciclo di vita abbiano un saldo positivo per l'ambiente ripetto ad altre forme di produzione.


STRAQUOTO, vedo che su questo ci intendiamo; in ATM ci sono dati molto interessanti su cui partire (i miei purtroppo sono aggiornati al 2003 :cry: ) ma parlavano di una produzione generale di:

- 18 T di Particolato;
- 75.000 T di CO2;
- 138 T di CO;
- 58 T di Idrocarburi Incombusti;
- 1.000 T di Ossidi di Azoto.

Questa produzione inquinante credo sia riferita all'intero parco mezzi di ATM (ma non sono sicuro) DIESEL ed ELETTRICI.

Dati al 2006?
Prometheus wrote:Come per Highlander alla fine dei tempi in Europa resterá una sola tribú germanica: quella dei Latini..
Prometheus
 
Posts: 1213
Joined: Sun 17 December 2006; 14:48

Postby jumbo » Wed 14 February 2007; 17:09

MünchnerFax wrote:
jumbo wrote:già, per muovere un filobus credo che basterebbe soltanto qualche campo di calcio coperto di pannelli solari...

Oppure una pala eolica (per non più di quattro o cinque vetture, non considerando le perdite dalla produzione alla linea e sperando che il vento soffi costante, magari un po' più forte in ora di punta :wink: ).

già, ma devi asservire i semafori in modo che di 5 vetture non se ne muovano più di 3 contemporaneamente!
jumbo
 
Posts: 9177
Joined: Sat 23 December 2006; 14:57
Location: Milano

Postby friedrichstrasse » Wed 14 February 2007; 17:44

S-Bahn wrote:Dal punto di vista trasportistico il filobus e l'autobus sono la STESSA IDENTICA cosa. Uno è un bus (veicolo su gomma a guida libera da 10, 12, 18 metre ecc...) alimenato da fili (filo-bus), e l'altro è un identico veicolo con un motore autonomo (auto-bus).


Non proprio. Il filobus ha un'attrattività superiore, come il tram ce l'ha superiore al filobus e la metropolitana al tram. Il bifilare segna il percorso, migliorando la facilità di orientamento delle persone. Infine, il filobus richiede un investimento iniziale, che ostacola successivi scadimenti del servizio, a partire dalle modifiche di percorso.
User avatar
friedrichstrasse
 
Posts: 20282
Joined: Wed 05 July 2006; 21:40

Postby S-Bahn » Wed 14 February 2007; 17:58

Ci inoltriamo nelle "raffinerie"...

Sì friedrichstrasse, il bifilare costringe a essere un po' più seri sulle linee e la circolazione (ma molto meno seri che col tram), e segna anche il percorso, ma in modo molto meno marcato e "obbligatorio" dei binari.
Possiamo però anche dire che è più attrattivo e riconoscibile un bus con preferenziale che un filobus senza...

Puntualizzate queste cose sulle quali concordo e non mi ci ero addentrato per non complicarmi la vita anche perchè col filobus sono di dettaglio, rimane il fatto che per incgombri, capacità, caratteristiche cinematiche, aspetto del sistema ecc... il filobus è un "autobus con le bretelle".
Tolta la caratteristica (importante) delle emissioni, le differenze che rimangono sono molto sottili e non tali da far cambiare le scelte modali.
Concordi?
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51924
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Postby Federico_2 » Sun 17 February 2008; 22:17

scusate, ma la 95 era una filovia? c'è una possibilità/progetti che torni?
14 giugno 2009: il giorno quando i primi treni andarono con un solo agente di condotta
Federico_2
 
Posts: 16108
Joined: Tue 04 September 2007; 18:39

Postby S-Bahn » Sun 17 February 2008; 22:22

Tutto ciò che era ed è numerato sopra l'80 (es. l'81 in via Breda o la 95) era filovia.
Che ritorni dipende molto dalle scelte politiche. A mio avviso il filobus ha pochissime possibilità concrete di tornare in centro, e nessuna in una linea perfierica come la 94.

Se torni all'inizio della discussine e te la scorri vedi le considerazioni, molte delle quali mie, sulle motivazioni che hanno portato il filobus ad avere un periodo d'oro e sul perchè questo periodo è finito con il decadere o il modificarsi di quelle motivazioni.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51924
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Postby mat327_5700 » Sun 17 February 2008; 23:24

La mia ipotesi? Vedere le maggiori sovrapposizioni di linee, e filoviarizzare le linee a coppia, in modo da risparmiare (ad esempio 54 e 61, poi la 61 con la 50, poi 61 + 50 + 94 e così via, in modo da filoviarizzare "doppio"- poi ci sono sempre i mezzi da comprare però...), ma i costi di manutenzione sono troppo elevati, sarà difficile che a Milano mettano nuove linee filoviarie.
User avatar
mat327_5700
 
Posts: 10389
Joined: Sun 07 October 2007; 21:49
Location: Trezzano S/N 324 327 329

Postby Federico_2 » Sun 17 February 2008; 23:33

fino a prova contraria un filobus costa meno di un autobus all'acquisto, alla manutenzione e alla durata della vita. L'unico problema è la bifilare

ma la 95 da filobus faceva un percorso in comune con la 90 91?
14 giugno 2009: il giorno quando i primi treni andarono con un solo agente di condotta
Federico_2
 
Posts: 16108
Joined: Tue 04 September 2007; 18:39

Postby S-Bahn » Sun 17 February 2008; 23:40

Ecco la "prova contraria" http://www.cittaelettriche.it/download/estr.pdf
Dove si parla di "elevato costo di acquisto del filobus" per cui "Le risultanze dell’analisi del cash Flow hanno inoltre evidenziato un quadro finanziario maggiormente favorevole all’autobus termico"

Anche se a onor del vero il differenziale economico è più marcato in Italia ed è un problema oggi superabile (l'analisi è del 1999) con gare europee:
"Gli elevati valori medi riferiti ai costi di acquisto del veicolo sono determinati principalmente dai prezzi praticati dai produttori italiani e potranno essere ridotti solo a fronte di una domanda di acquisto maggiormente rilevante, assimilabile in entità a quella che caratterizza altri mercati europei."
Last edited by S-Bahn on Sun 17 February 2008; 23:45, edited 1 time in total.
La speranza non è la convinzione che qualcosa andrà bene, ma la certezza che quella cosa ha un senso,
indipendentemente da come finirà

Václav Havel
User avatar
S-Bahn
 
Posts: 51924
Joined: Thu 06 July 2006; 22:47
Location: Monza

Postby skeggia65 » Sun 17 February 2008; 23:43

La 95 faceva da Rogoredo a Miani, più o meno sul percorso attuale.
Articolo 21
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Anche se "alea iacta est": Freedrichstrasse!

Se la musica è troppo alta, tu sei troppo vecchio.

Nella vita nulla si deve temere; si deve solo comprendere. Maria Sklodowska Curie
User avatar
skeggia65
 
Posts: 15423
Joined: Sat 06 May 2006; 0:20
Location: San Donato Milanese. 121, 132, 140, Z420, S1, S12

Postby Federico_2 » Sun 17 February 2008; 23:56

un motore elettrico costa meno di un motore diesel: non c'è paragone come semplicità di costruzione

se poi alle aziende costa di piu' è probabile che siano mezzi piu' di lusso (vedi CC con cristalis) o che vi sia poca concorrenza
14 giugno 2009: il giorno quando i primi treni andarono con un solo agente di condotta
Federico_2
 
Posts: 16108
Joined: Tue 04 September 2007; 18:39

Postby fra74 » Mon 18 February 2008; 0:02

Peccato che i filobus moderni hanno sia un motore elettrico che un generatore diesel per la marcia autonoma. E tanto per fare un confronto i citaro 18 metri sono costati all'atm circa 350 mila € cadauno, mentre i filobus van hool di genova 700 mila...
User avatar
fra74
Forum Admin
 
Posts: 25085
Joined: Wed 05 July 2006; 21:15

PreviousNext

Return to Fanta-MSR

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests

cron